10 Modi Per Migliorare La Qualità Dello Sperma (E Cosa Evitare)

Tutti i segreti per migliorare la fertilità e avere spermatozoi forti e in salute!

10 Modi Per Migliorare La Qualità Dello Sperma
INDICE

La fertilità è un concetto molto importante all’interno della coppia e spesso viene associata alla virilità maschile. Per chi non lo sapesse, la salute dello sperma è un trend che sta assumendo sempre più importanza negli ultimi anni perché, secondo uno studio, il numero degli spermatozoi maschili è drasticamente diminuito dal 1973 ad oggi.

Cosa significa questo? Che moltissimi fattori incidono sulla qualità dello sperma e che un numero sempre maggiore di coppie incontra difficoltà durante il concepimento. Conoscere quali sono i comportamenti e le abitudini che possono migliorare la qualità dello sperma è un ottimo aiuto di cui tutte le coppie dovrebbero fare tesoro, soprattutto se sono in cerca di figli.

La salute dello sperma può incidere positivamente su:

  • Concepimento
  • Gravidanza
  • Vita di coppia

In questo articolo vediamo quali sono i 10 modi per migliorare la salute dello sperma e anche cosa si consiglia di non fare per mantenere gli spermatozoi forti e in salute. Naturalmente, la qualità dello sperma non dipende esclusivamente da fattori esterni, ci sono anche molte variabili genetiche e anatomiche che andrebbero indagate. Se hai dubbi sulla tua fertilità chiedi consiglio a un medico che ti indirizzerà verso gli esami strumentali più appropriati.

Perché la salute dello sperma è importante

L’infertilità non è solamente un problema femminile! Secondo la National Library of Medicine l’impossibilità di avere figli è dovuta:

  • In un terzo dei casi è un problema della donna
  • In un terzo dei casi è un problema dell’uomo
  • In un terzo dei casi la causa è sconosciuta

Quindi, l’uomo e la donna hanno la stessa probabilità di soffrire di problemi di fertilità nel corso della vita. La qualità dello sperma non è importante solamente per il concepimento, ma anche per il decorso della gravidanza e la salute del futuro bambino.

Come si misura la salute dello sperma?

  • Volume: Il volume indica la quantità di spermatozoi presenti all’interno dello sperma. Naturalmente, più il volume è alto più aumenta la possibilità di riuscire a fecondare la cellula uovo all’interno del sistema riproduttivo femminile. In media, quando lo sperma è in salute sono presenti circa 15 milioni di spermatozoi ogni millilitro di sperma.
  • Morfologia: Uno spermatozoo in salute è costituito da una testa rotonda e una coda lunga e forte. Se la testa non ha una forma arrotondata lo spermatozoo non riesce a penetrare all’interno della cellula uovo, mentre se la coda non è forte e lunga non riesce a raggiungere l’uovo risalendo lungo le tube di Falloppio.
  • Motilità: Uno spermatozoo sano deve muoversi in modo efficace per poter raggiungere la cellula uovo. Non tutti gli spermatozoi hanno la motilità necessaria, solo il 40% circa di essi ha tutti i requisiti per fecondare la cellula uovo.

Lo sapevi?
La dieta incide moltissimo sulla qualità dello sperma. Il sapore del seme maschile, infatti, varia di giorno in giorno a seconda degli alimenti che l’uomo ha ingerito. In particolare, lo sperma tende a diventare più salato se la propria dieta è ricca di sale mentre assume un gusto più dolciastro se l’alimentazione è a base di frutta e di verdura. Se la tua partner ama ingoiare lo sperma, puoi fare del tuo meglio affinché abbia un buon sapore!

Ecco tutti i modi per migliorare la qualità dello sperma

image

1. Esercizio fisico

La vita sedentaria e l’obesità incidono negativamente sulla salute dello sperma, in particolare ne riducono drasticamente la motilità. Praticare regolarmente esercizio fisico e mantenere un indice di massa corporea (BMI) adeguato è uno dei principali consigli per prendersi cura dei propri spermatozoi. Naturalmente, non bisogna eccedere: praticare attività fisica 3 volte a settimana per circa 50 minuti è sufficiente per migliorare la motilità degli spermatozoi e aumentarne il volume.

2. Fumo

Come sappiamo, il fumo incide negativamente su molti aspetti della nostra salute e, purtroppo, è responsabile anche dell’infertilità maschile. Fumare riduce notevolmente il volume dello sperma e, come abbiamo visto, un minor numero di spermatozoi si traduce in una ridotta possibilità di fecondazione. La quantità di sigarette giornaliere è in rapporto diretto con la qualità dello sperma:

  • Chi fuma molte sigarette al giorno ha un ridotto volume di sperma
  • Chi fuma una quantità moderata di sigarette al giorno ha un ridotto volume di sperma
  • Chi fuma poche sigarette al giorno ha un volume di sperma di poco sotto la media
  • Chi non fuma ha un volume di sperma normale

3. Alcool e droghe

L’abuso di alcool e di sostanze stupefacenti può portare a diversi problemi di salute, inclusa una ridotta qualità dello sperma. Sebbene questo collegamento non sia stato indagato a fondo per l’impossibilità di condurre studi su soggetti che hanno assunto sostanze stupefacenti, per problemi etici, una review ci dice chiaramente che si va incontro a una riduzione della produzione di sperma quando si fa uso di:

  • Alcool
  • Marijuana
  • Cocaina

4. Farmaci

Alcuni farmaci possono diminuire la produzione di sperma e incidere negativamente sulla salute degli spermatozoi. In questo caso si tratta solamente di un problema temporaneo che si risolve spontaneamente quando si interrompe la somministrazione della medicina. Se pensi che un farmaco che stai assumendo ti stia dando problemi a livello sessuale parlane con il tuo medico di fiducia e valutate insieme come modificare la terapia. I farmaci che possono dare problemi di fertilità sono:

  • Antibiotici
  • Antiinfiammatori
  • Antipsicotici
  • Oppiacei
  • Antidepressivi
  • Steroidi
  • Estrogeni
  • Metadone

5. Vitamina D e calcio

Non è ancora chiaro il motivo, ma alti livelli di vitamina D nel sangue sono associati a una migliore qualità dello sperma e a una fertilità aumentata. Questo dato, però, non deve essere interpretato erroneamente: prima di assumere integratori bisogna sempre consultare il proprio medico e chiedere un consiglio perché anche un eccesso di vitamina D può causare problemi di salute. Oltre alla vitamina D anche il calcio sembra avere un collegamento con gli spermatozoi, in particolare una carenza di calcio provoca una riduzione del volume dello sperma.

6. Cibi ricchi di antiossidanti

Gli antiossidanti sono delle molecole che neutralizzano i radicali liberi, dei composti che danneggiano le cellule e che sono il risultato dello stress ossidativo. Sono molti gli alimenti che contengono antiossidanti e che fanno bene alla nostra salute e alla qualità dello sperma. In particolare, gli antiossidanti che migliorano il volume dello sperma sono:

  • Beta-carotene
  • Beta-criptoxantina
  • Luteina
  • Vitamina C

7. Cibi ricchi di grassi salutari

I grassi poli-insaturi, come gli omega-3 e gli omega-6, sono fondamentali per lo sviluppo della membrana degli spermatozoi. Una dieta ricca di grassi salutari può migliorare la qualità dello sperma e risolvere problemi di infertilità maschile. Gli alimenti che contengono i grassi poli-insaturi sono:

  • Pesce
  • Avocado
  • Frutta secca
  • Olio d’oliva
  • Verdure
  • Legumi

8. Inquinamento

L’aria che respiriamo e l’esposizione a sostanze tossiche può incidere sulla qualità dello sperma e sul volume complessivo degli spermatozoi. Nelle aree industriali dove lo smog e l’inquinamento raggiungono livelli elevati, la popolazione registra un ridotto volume di spermatozoi. Allo stesso modo, anche l’esposizione a sostanze chimiche tossiche influisce sulla fertilità. Questa è un’ulteriore conferma di quanto anche l’ambiente in cui viviamo incida sulla nostra salute.

9. Fitoestrogeni

Alcuni alimenti, in particolare quelli a base di soia, contengono fitoestrogeni che riducono i livelli di testosterone e possono diminuire la produzione dello sperma. I fitoestrogeni sono delle sostanze naturali, detti anche estrogeni vegetali, che si comportano come gli ormoni estrogeni prodotti dal corpo umano. Un consumo eccessivo di questi alimenti può causare problemi di infertilità:

  • Soia
  • Frutta secca
  • Aglio
  • Legumi
  • Pesche
  • Tofu

10. Alimentazione

Un antico detto recita così: “Noi siamo ciò che mangiamo” ed è proprio vero! Esistono degli alimenti positivi per il nostro corpo e degli alimenti che, invece, risultano negativi. Il mondo moderno favorisce sempre di più gli alimenti processati e le farine raffinate, ma questo non è sempre un bene per il nostro organismo. Per una dieta equilibrata dovremmo prediligere la frutta, la verdura e le farine integrali. Ecco quali sono gli alimenti più importanti per migliorare la qualità dello sperma:

  • Vitamina B12: Questa vitamina è contenuta nella carne, nel pesce e nei formaggi e svolge un’azione antiossidante in tutto l’organismo. I cibi ricchi di vitamina B12 aiutano a proteggere lo sperma dallo stress ossidativo e ne migliorano la qualità.
  • Vitamina C: La vitamina C è un vero toccasana per gli spermatozoi e può addirittura raddoppiarne il volume se viene consumata con regolarità. Gli alimenti ricchi di vitamina C sono: arance, patate, pomodori, spinaci.
  • Noci: Le noci sono da molto tempo associate al benessere sessuale e favoriscono la produzione di sperma. Una dieta ricca di mandorle, noci e nocciole può aumentare significativamente il volume degli spermatozoi.
  • Licopene: Il licopene è una sostanza contenuta negli alimenti che hanno un colore rosso, come i pomodori e l’anguria, e riduce le reazioni ossidative all’interno dell’organismo proteggendo, così, dalla formazione dei radicali liberi. Una dieta ricca di licopene migliora il volume e la motilità degli spermatozoi.

Il ruolo degli integratori

Spesso si ricorre all’utilizzo di integratori alimentari per, appunto, integrare le vitamine e i minerali mancanti, ma non sempre questi vengono assorbiti correttamente dal nostro organismo! Le vitamine presenti negli alimenti sono più efficaci di quelle che vengono ingerite tramite gli integratori perché:

  • Non sono prodotte artificialmente
  • Vengono conservate all’interno dell’alimento finché viene digerito
  • Non decadono rapidamente

Per questo motivo, prima di affidarsi agli integratori alimentari si consiglia di orientarsi verso una dieta varia ed equilibrata ricca di:

  • Carne rossa
  • Grassi poli-insaturi
  • Antiossidanti
  • Frutta e verdura
  • Frutta secca
  • Vitamine

Non esiste un cibo specifico che può migliorare la qualità dello sperma, bisogna intervenire in modo globale sulla propria dieta per ottenere dei risultati. Il miglior modo per migliorare la fertilità è regolare la propria alimentazione e ridurre tutti gli alimenti che incidono negativamente sulla produzione dello sperma.

Conclusione

Secondo una leggenda metropolitana, eiaculare troppo spesso può ridurre la qualità dello sperma e portare a problemi di infertilità. No, questo non è vero, anzi: gli orgasmi multipli sono molto salutari per l’uomo e non comportano alcun danno a livello fisiologico né organico.

La qualità dello sperma è legata a molti fattori alimentari, comportamentali e ambientali che, in buona parte, possono essere modificati dall’uomo. Una dieta sana ed equilibrata, un’attività fisica regolare e un ambiente salutare sono i primi ingredienti per avere degli spermatozoi forti, sani ed efficaci.

Se hai problemi di infertilità il nostro consiglio è di provare a intervenire sui 10 fattori che abbiamo elencato in questo articolo per ottenere dei miglioramenti, qualora i problemi dovessero persistere allora bisogna consultare un medico ed effettuare degli esami strumentali.

Una cosa è certa: la vita sessuale è sempre positiva per la produzione dello sperma quindi non bisogna in nessun modo ridurre i rapporti sessuali o la frequenza della masturbazione. Le cause dell’infertilità devono essere cercare nel proprio stile di vita.

Hai trovato questo articolo utile?