Pegging: di cosa si tratta e i modi per praticarlo

Invertire i ruoli? Una fantasia più frequente di quanto credi! Scopri come realizzarla!

pegging come praticarlo 3
INDICE

Nelle coppie etero – diversamente da quelle omosessuali – il desiderio di invertire i ruoli durante i rapporti sessuali è spesso vissuto con difficoltà e pudore. In una relazione basata sulla fiducia reciproca tali limiti non dovrebbero esistere. La fantasia d’essere penetrati o di penetrare oggi può diventare realtà – con grande godimento di entrambi i partner – attraverso il pegging, la pratica sessuale in cui la donna riveste un ruolo attivo, penetrando l’uomo analmente grazie all’utilizzo di uno strap-on. No, non si tratta dell’invidia del pene tanto cara a Freud! Infatti, il pegging è soprattutto una fantasia maschile, (che tuttavia può eccitare profondamente anche la donna).

Proprio come spiega la sessuologa Claudia Popolillo su Linkiesta “il pegging – ampiamente conosciuto nella pornografia e nelle scene lesbo – è soprattutto una fantasia che parte dal maschio. La donna che si trova a suo agio in tale pratica accetta di giocarci” (con piacere, aggiungiamo noi). Inoltre, secondo l’e-commerce erotico MySecretCase, il fallo-feticcio con cui le donne possono penetrare il/la partner, risulta essere uno dei sex toys preferiti delle italiane! Ti abbiamo incuriosito? Allora continua la tua lettura e scopri come praticare il pegging con il/la partner e godere di nuove e inebrianti emozioni del tutto inedite!

Pegging: pratica amorale figlia dei tempi moderni? La storia lo smentisce!

Spesso additata come una perversione sessuale estrema consumata per soddisfare gli istinti più bassi, l’inversione dei ruoli nella penetrazione sessuale è in realtà una pratica ampiamente conosciuta già nel III secolo a.C. dagli antichi greci. A documentarlo vi sono non solo numerosissime rappresentazioni pittoriche, ma anche gli olisboi – dal verbo greco olisbein, letteralmente “scivolare dentro” – ovvero dei falli di circa 15 centimetri realizzati in legno e foderati in cuoio. Essi venivano utilizzati indistintamente da uomini e donne.

Lo strap-on: istruzioni per l’uso

Lo strap-on istruzioni per l'uso

Pensato e creato inizialmente per le coppie lesbo, oggi lo strap-on è acquistato e utilizzato soprattutto dalle coppie etero. Questa sorta di cinghia con dildo annesso viene indossata dalla donna per penetrare l’orifizio anale dell’uomo (o di un’altra donna).

Quante tipologie di strap-on esistono? Grazie alla sua crescente popolarità, oggi questo sex toy viene proposto attraverso diverse tipologie. I modelli di strap-on più popolari sul web? Sono senza dubbio costituita da:

  • Strap-on con dildo dalle forme realistiche: indossarlo ti darà la sensazione di avere un pene vero! Alcuni sono realizzati con materiali e dovizia di dettagli talmente realistici da far paura!
  • Strap-on con doppio dildo: per penetrare l’uomo ma non far rinunciare alla donna il piacere della penetrazione vaginale!
  • Strap-on con tripla penetrazione: sì, hai capito bene, questo strap-on ti consentirà di penetrare analmente il/la partner mentre godi della doppia penetrazione vaginale+anal! (Ora capisci perché a godere durante il pegging è anche la donna?).

Ovviamente all’appello non potevano mancare gli strap-on vibranti; per offrire e ricevere un piacere ancora più intenso – e le cinture per dildo intercambiabile; per chi ama cambiare spesso dimensioni, forma e colore. Scegli quello giusto per te e il tuo compagno di giochi, attraverso la nostra guida completa all’acquisto degli 11 migliori strap-on!

Posso usare anche un semplice dildo?

Nessuno ti impedirà di praticare il pegging utilizzando semplicemente un dildo, (indecisa tra quale modello scegliere? Noi abbiamo selezionato i migliori 21 dildo apposta per te). Consenti al/alla partner di decidere consistenza, materiale e dimensioni e ricorda di utilizzare sempre una quantità abbondante di lubrificante (scopri qui i migliori lubrificanti anali)! Il consiglio è sempre quello di iniziare dalle dimensioni ridotte. Un dildo o uno strap-on XXL come prima esperienza potrà risultare non solo poco piacevole ma addirittura dolorosa! Meglio allora dare inizio alle danze gradualmente, sino ad arrivare alla dimensione ideale.

Come praticare il pegging, godere e far impazzire di piacere la tua dolce metà

image

Hai acquistato tutto l’occorrente? Allora è arrivato il momento di approfondire la tecnica del pegging per godere appieno di sensazioni uniche decisamente travolgenti. Attenzione! Dopo aver sperimentato il pegging il sesso con il/la partner non sarà più lo stesso. Ecco come praticarlo nel modo giusto e senza farsi male!

  • Applica del lubrificante anale: il lubrificante è importantissimo! La penetrazione anale a secco, oltre a essere dolorosa, può irritare o addirittura ferire la delicatissima zona del retto.
  • Massaggia e stimola l’ano: prima di dare il via alla penetrazione massaggia delicatamente l’ano e inizia a stimolare l’eccitazione inserendo un dito o solo la punta dello strap-on. Sarà la tua dolce metà a farti capire quando è il momento giusto per iniziare a spingere un po’ di più guidando i tuoi movimenti.
  • Fissa la cintura bene in vita: durante il sesso sfrenato, si sa, ci si lascia andare a ritmi parossistici piuttosto travolgenti. Per questa ragione accertati di fissare bene in vita il tuo strap-on! Eviterai di dover interrompere il gioco proprio sul più bello.
  • Inizia la penetrazione delicatamente: se hai già sperimentato la penetrazione anale in prima persona allora sai bene che, per godere appieno di questa pratica sessuale, i movimenti iniziali devono essere caratterizzati da ritmi lenti e ben calibrati. È importante che il/la partner comunichi chiaramente quelle che sono le sue sensazioni. In caso di dolore, fastidio o altra sensazione spiacevole sarà necessario fermarsi subito!

Un’idea goduriosa per stimolare l’erezione maschile durante il pegging? L’utilizzo di un anello per il pene – anche conosciuto come anello fallico. Per scoprire di cosa stiamo parlando non perderti la nostra guida completa sui 10 migliori anelli per il pene.

E dopo il gioco? È l’ora di fare i compiti!

Non dimenticare l’igiene! Soprattutto se desideri praticare il pegging senza l’utilizzo del preservativo, il tuo strap-on dovrà essere pulito regolarmente dopo ogni utilizzo. Per andare sul sicuro e non rischiare di rovinarlo ti consigliamo di utilizzare un detergente antibatterico specifico per sex toys!

Prendi in considerazione la doccia anale

Prendi in considerazione la doccia anale

Per evitare situazioni imbarazzanti proprio sul più bello, (durante la penetrazione anale una fuoriuscita di feci è un evento possibile, lo sapevi?), ti consigliamo di utilizzare la doccia anale, accessorio indispensabile per praticare l’anal sex in tutta sicurezza e nella massima igiene. Non ti preoccupare, il rituale della doccia anale non è in alcun modo doloroso, inoltre viene considerata una buona abitudine sia per i rapporti gay (come ampiamente dimostrato da questo studio) che per mantenere pulito l’intestino e tenere alla larga i batteri cattivi.

Conclusioni

image

Dal risvolto psicologico significativo ed estremamente coinvolgente, il pegging consente alla donna di soddisfare il suo lato dominante e all’uomo di scoprire tutta una serie di sensazioni legate all’arrendevolezza del ruolo passivo di chi viene penetrato. Ma non è tutto; attraverso il pegging l’uomo può sperimentare la stimolazione prostatica, ingrediente fondamentale per il potenziamento dell’erezione (e per il raggiungimento di orgasmi da urlo).

Ma gli orgasmi esplosivi ottenibili attraverso l’utilizzo di uno strap-on sono anche una fonte di grande eccitazione sessuale per la donna che lo indossa! Il segreto per vivere questa pratica sessuale nel pieno delle sue potenzialità? Apertura mentale, leggerezza e voglia di sperimentare nuove emozioni. Banditi invece preconcetti, pensieri stereotipati e vergogna ingiustificata. E la tua coppia, è pronta per questa nuova avventura?