Rimming: cos’è e come praticarlo in modo sicuro e piacevole

Tutte le tecniche per praticare un analingus perfetto e in sicurezza!

rimming come praticarlo in modo sicuro 2
INDICE

Il rimming è la stimolazione orale di una delle più importanti zone erogene maschili e femminili: l’ano! In cosa consiste? Praticare il rimming è molto semplice e tutto quello di cui hai bisogno è solamente un po’ di fantasia: leccare, mordicchiare, succhiare, penetrare con la lingua, esistono infiniti modi per stimolare l’ano per via orale! Mentre il cunnilingus e la fellatio sono famosi e praticati in tutto il mondo, sull’analingus non siamo tutti così informati… Ma è davvero così sconosciuto come si pensa? No! Le statistiche ci dicono che il rimming non è affatto così off-limits come potremmo pensare!

  • Il 65-70% delle persone non ha mai sperimentato il rimming
  • Il 30-35% delle persone ha praticato rimming una o più volte nel corso della vita

Quindi, forse non è amato da tutti, ma l’analingus ha una buona fetta di pubblico al suo seguito! Vediamo quali accorgimenti utilizzare e come praticarlo al meglio!

L’importanza dell’igiene

rimming L’importanza dell’igiene

Come per tutte le pratiche sessuali, anche il rimming richiede particolare attenzione all’igiene. L’ano è una zona che entra a contatto diretto con le feci ed è importante non esporre il proprio partner al rischio di contrarre batteri o malattie sessualmente trasmissibili. Anche se godi di buona salute, non trascurare l’igiene intima e, soprattutto nel caso di incontri occasionali, utilizza le dovute precauzioni!

Batteri

Nel nostro intestino risiedono fisiologicamente delle colonie di batteri che aiutano nella digestione. Questi batteri non sono nocivi, ma in alcuni casi, soprattutto dopo l’ingestione di cibi contaminati o in seguito a problemi intestinali, in prossimità del nostro ano possono depositarsi dei batteri e dei parassiti come l’Escherichia Coli e la Salmonella che, se ingeriti, provocano importanti fastidi intestinali. Per questo motivo, prima di praticare il rimming è sempre opportuno lavare accuratamente l’ano e il primo tratto del retto con una doccia anale!

Malattie sessualmente trasmissibili

Prima di praticare il rimming ricorda sempre che le malattie sessualmente trasmissibili si contraggono anche in seguito a contatto diretto con l’ano e non solamente con i genitali! Quali sono le principali malattie sessualmente trasmissibili?

  • Gonorrea
  • Sifilide
  • Epatite
  • Herpes
  • HIV

Mentre per i rapporti sessuali da molti anni viene promossa l’informazione, per i rapporti anali non è sempre così! Non tutti sanno che le malattie sessualmente trasmissibili si trasmettono anche per via anale. Qual è il miglior metodo di protezione? Naturalmente il preservativo! Nel caso del rimming, però, il preservativo può rivelarsi poco pratico perché non copre il viso e non aderisce alla lingua. Allora… Come si può praticare il rimming in sicurezza? I nostri consigli sono tre:

  1. Pratica il rimming solo con il tuo partner stabile
  2. Evita di praticare il rimming con partner occasionali di cui non conosci lo stato di salute
  3. Proteggiti con un Dental Dam prima di praticare rimming con un partner occasionale

Il consenso del partner

Il consenso del partner

Si sa, ogni pratica sessuale è soggettiva e non tutti amiamo le stesse cose! Il rimming non è una stimolazione invasiva, ma richiede molta intimità e avere il viso del partner a stretto contatto con la propria “backdoor” può mettere a disagio. È molto importante avere il consenso del partner prima di qualsiasi tipo di attività sessuale! La differenza tra rapporto sessuale e abuso è proprio questa: la consensualità! Forzare il partner a fare qualcosa per cui non si sente pronto o che lo mette a disagio è una forma di abuso psicologico che può sfociare in abuso fisico dal punto di vista sessuale!

Soprattutto tra i giovani, molti adolescenti spesso faticano a rifiutare di fronte alle richieste spinte del partner! I ragazzi ancora non hanno le idee chiare per quanto riguarda le relazioni stabili e molte volte hanno paura di essere rifiutati dal partner se non assecondano i suoi desideri sessuali! Questo, però, sfocia in abusi giovanili e anche in comportamenti poco igienici che espongono i più giovani alle malattie sessualmente trasmissibili!

Rimming e sesso anale: facciamo chiarezza

Rimming e sesso anale sono la stessa cosa? Assolutamente no! Il rimming consiste solamente nella stimolazione dell’ano con la lingua e con le labbra, ma non prevede la penetrazione! Acconsentire al rimming non equivale ad acconsentire al sesso anale! Prima di eseguire una pratica sessuale, è sempre opportuno parlare con il proprio partner in modo da capire cosa gli piacerebbe provare e cosa, invece, lo metterebbe a disagio. In alcuni casi è anche possibile iniziare ad avvicinarsi alla stimolazione anale attraverso alcuni sex toys specifici, per esempio i plug anali e i vibratori anali.

Tecniche per praticare il rimming

Tecniche per praticare il rimming

Abbiamo parlato di stimolazione anale, ma come si pratica, nello specifico, il rimming? Il rimming include una vasta serie di comportamenti e non fa riferimento a un unico tipo di stimolazione, vediamo tutte le sfumature del rimming e come donare il massimo piacere al tuo partner!

  1. Leccare con la lingua: Ecco qui il tanto discusso analingus! Esattamente come il sesso orale, ma praticato a livello dell’ano. Non serve particolare esperienza per fare un ottimo analingus: sbizzarrisciti con la lingua e stimola tutti i punti che riesci a raggiungere!
  2. Penetrare con la lingua: Dopo aver stuzzicato a dovere l’orifizio anale con la lingua, è il momento di penetrare con delicatezza l’ano! La lingua dà sensazioni molto appaganti a causa della sua consistenza morbida e la saliva contribuisce a lubrificare la zona.
  3. Stuzzicare con i denti: Nel rimming vengono in nostro aiuto anche i denti! Non si tratta di mordere, l’ano è una zona molto sensibile, è sufficiente far scorrere i denti sulla superficie esterna dell’orifizio anale e mordicchiare delicatamente la zona perianale per dare al partner sensazioni intense e molto stimolanti.
  4. Giocare con le labbra: Le labbra giocano un ruolo molto importante nel rimming! Divertiti a dare dei piccoli baci sull’ano del tuo partner e stuzzica l’ingresso della backdoor con dei baci sensuali… Al tuo partner verrà subito voglia di approfondire questo gioco e di iniziare la penetrazione!
  5. Stimolare con le dita: Questo è il modo più semplice per praticare rimming e di solito è proprio il primo approccio che viene utilizzato per capire i gusti del partner. Durante i preliminari e anche durante il rapporto sessuale puoi iniziare a stimolare l’ano del partner con le dita: piccole penetrazioni, carezze leggere, ci sono mille modi in cui puoi usare le dita! Titilla l’orifizio anale e preparalo per una stimolazione più intensa!

Praticare rimming è molto più semplice di quanto si possa pensare e non richiedere particolari abilità né strumenti specifici. Il motivo per cui molte persone non l’hanno mai sperimentato è che il sesso anale, inteso in tutte le sue sfumature, viene ancora associato a dolore e disagio a causa dei molti tabù che si sono susseguiti negli anni! Rispetto al passato, però, la società moderna è più aperta verso le sperimentazioni e anche il dialogo tra i partner è più intimo e non si ha più paura a confidare al proprio compagno o alla propria compagna i desideri e le paure! Un ottimo metodo per avvicinarsi al sesso anale è sfruttare gli anal toys: in commercio sono disponibili moltissimi prodotti per principianti pensati appositamente per esplorare il sesso anale senza paura!

Come prepararsi per il rimming

Cosa è importante sapere prima di praticare il rimming? È opportuno adottare delle buone norme igieniche per sentirsi a proprio agio e per rendere questa pratica piacevole anche per il partner attivo! In che modo?

  • Docce anali: Prima della stimolazione anale è sempre il caso di pulire al meglio l’ano e l’ultimo tratto dell’intestino retto in modo da eliminare eventuali residui di feci e di batteri. Le docce anali funzionano esattamente come dei clisteri e aiutano a igienizzare la zona e a prepararla per la stimolazione.
  • Peli pubici: Nel rimming è importante che il partner passivo elimini o accorci i peli pubici in prossimità dell’ano per esporre la zona alle stimolazioni del partner! Ricorda che i peli pubici non solo proteggono il nostro corpo ma fungono anche da barriera e, in questo caso, ridurrebbero la sensibilità dell’ano e renderebbero il lavoro più difficoltoso per il partner attivo. Non è necessario depilarsi completamente, puoi accorciarli con un forbicino facendo attenzione a non farti del male.
  • Lubrificante: Il lubrificante è un must have quando si parla di sesso anale! Anche se il rimming non si concentra sulla penetrazione, in questo caso il lubrificante svolge tutto un altro scopo: aromatizzare! In commercio puoi trovare molti lubrificanti ai gusti che migliorano il sapore e rendono il rimming molto più piacevole e meno imbarazzante per entrambi i partner!

Lo sapevi che nella maggior parte dei casi il sesso anale avviene in modo spontaneo e senza programmarlo con il partner? Anche se non ci sono studi in merito, possiamo aspettarci che anche per il rimming accada la stessa cosa! Quindi, se la stimolazione anale ti piace, assicurati che la zona sia sempre pulita a dovere… Il tuo partner sarà ben felice di trovarti pronta per la stimolazione anale! Non dimenticare di portare con te un buon lubrificante anale per rendere il tutto ancora più piacevole!

Conclusione

image

Il rimming è una tipologia di sesso orale spesso sottovalutata ma che riserva molte sorprese piacevoli. Richiede un’ottima intimità tra i partner e anche un’adeguata igiene per prevenire la trasmissione di malattie e batteri. È importante che l’igiene venga praticata da entrambi i partner: anche il partner attivo, infatti, deve provvedere all’igiene orale e deve prestare attenzione all’eventuale presenza di sanguinamenti delle gengive, tagli sulle labbra o sanguinamenti interni. Le ferite, infatti, sono la principale via di accesso per le infezioni!

Il rimming non ha effetti collaterali anche se in alcuni casi andrebbe evitato, per esempio quando il partner passivo soffre di emorroidi o di disturbi intestinali. Non preoccuparti, il rimming e l’analingus non sono pratiche pericolose, anzi, potrebbero risultare molto più piacevoli di quanto pensi! Il sesso anale, infatti, è ancora avvolto da un alone di tabù e di mistero, ma sono moltissimi gli uomini che sognano di praticarlo ma non hanno il coraggio di dirlo alla propria partner! Secondo un sondaggio il 26% delle donne pratica regolarmente il sesso anale… Cosa aspetti? Il rimming è la stimolazione perfetta per capire se il sesso anale fa anche per te!