Eiaculazione precoce: le cause, le possibili cure e alcuni trucchi

Scopri che impatto ha l'eiaculazione precoce sull'uomo, e sulla coppia, e quali soluzioni esistono.

Eiaculazione precoce le cause, le possibili cure e alcuni trucchi
INDICE

Quando si può parlare di eiaculazione precoce? Esiste un tempo esatto entro il quale si può applicare questa definizione? Quali sono i migliori comportamenti da adottare in questo caso e cosa può fare la partner per non peggiorare la situazione? L’eiaculazione precoce è un tema tanto delicato quanto diffuso: si stima che circa il 20% degli italiani sia affetto da questa condizione. Ma, nello specifico, di cosa si tratta?

L’eiaculazione precoce consiste nell’incapacità di controllare l’eiaculazione volontariamente e, di conseguenza, comporta la fuoriuscita di sperma in un tempo molto breve, in genere poco dopo l’inizio del rapporto o la stimolazione del pene. Questo problema, oltre ad avere un evidente impatto sulla vita sessuale del soggetto, provoca anche un disagio psicologico notevole che, spesso, spinge l’uomo a evitare i rapporti sessuali per non vivere situazioni imbarazzanti. L’eiaculazione precoce, quindi, a livello psicologico sminuisce la virilità maschile e può portare anche all’impotenza!

In cosa consiste l’eiaculazione precoce?

  • Rapporti che durano pochissimo tempo
  • Incapacità di ritardare l’eiaculazione
  • Difficoltà nei rapporti sessuali

Non esiste un vero e proprio tempo entro il quale si parla di eiaculazione precoce, in genere dipende dalla coppia, dalle esigenze personali e anche da quanto tempo l’uomo si è astenuto dai rapporti. Non è infrequente, infatti, che dopo un lungo periodo di astensione si verifichino degli episodi di eiaculazione precoce che, però, non devono assolutamente allarmare! Se si verificano degli episodi sporadici di eiaculazione precoce è importante non farsi prendere dal panico e accettare che anche questo fa parte della fisiologia dell’uomo!

In linea di massima si parla di eiaculazione precoce quando l’eiaculazione avviene entro un minuto dall’inizio del rapporto sessuale, tuttavia entrano in gioco numerose variabili soggettive che non consentono di stabilire un tempo esatto. Considerando che il tempo medio per eiaculare è di circa 5 minuti, si tende a parlare di eiaculazione precoce al di sotto di un minuto di tempo.

Cause

Eiaculazione precoce cause

Quando si sospetta di soffrire di eiaculazione precoce è sempre opportuno svolgere visite approfondite per far luce sul problema e sulle eventuali cause. Infatti, sono molte le cause che possono scatenare questo disagio e non è sempre facile capire i motivi per cui si verificano questi episodi. Principalmente, le cause si dividono in psicologiche e biologiche, vediamole insieme!

Cause psicologiche

La psicologia nel sesso gioca sempre un ruolo importante e, infatti, anche in questo caso alcuni blocchi e disagi psicologici possono portare a problematiche sessuali come l’eiaculazione precoce.

  • Ansia: L’ansia può giocare brutti scherzi, si sa! Tutti abbiamo sentito parlare dell’ansia da prestazione e ogni uomo, almeno una volta nella vita, si trova ad affrontarla. Il rapporto tra ansia ed eiaculazione precoce è molto stretto, ma fortunatamente si tratta di una condizione reversibile che se opportunamente trattata attraverso un percorso con uno specialista può portare alla risoluzione totale del problema.
  • Disfunzione erettile: C’è una forte correlazione tra l’eiaculazione precoce e la disfunzione erettile. In particolare, chi soffre di disfunzione erettile è più predisposto a soffrire di eiaculazione precoce: il soggetto, per la paura di perdere l’erezione, si abitua inconsciamente a eiaculare il prima possibile e, a lungo andare, questo diventa un’abitudine.
  • Problemi relazionali: Quando sono presenti dei problemi nella sfera intima e sessuale con la propria partner si può andare incontro a un vero e proprio periodo in cui il soggetto maschile soffre di eiaculazione precoce. Per esempio, quando si vive una situazione di conflitto con la partner o quando la compagna si mostra spesso insoddisfatta dopo i rapporti sessuali. In generale, se non hai mai sofferto di eiaculazione precoce e improvvisamente appare un periodo in cui compare questa problematica, è probabile che le cause si trovino all’interno del tuo rapporto di coppia.

Cause biologiche

Oltre ai fattori psicologici, ci sono molti fattori organici che possono causare l’eiaculazione precoce e che devono essere indagati:

  • Prostatite: Una disfunzione prostatica può rapidamente portare anche a problemi di eiaculazione perché la prostata è proprio la ghiandola maschile che si occupa della produzione del liquido seminale! Quando la prostata non è in salute è sufficiente una ridotta stimolazione per provocare la fuoriuscita dello sperma, per questo motivo è bene sottoporsi regolarmente ai dovuti controlli.
  • Ipertiroidismo: Come sappiamo, la tiroide produce degli ormoni che regolano delle importanti funzioni corporee e che hanno un effetto sistemico su tutto il nostro organismo. Un eccesso di ormone tiroideo provoca un malfunzionamento! Una studio ha analizzato il rapporto tra eiaculazione precoce e ipertiroidismo: dopo aver ricevuto un farmaco per riportare la tiroide alla sua normale funzionalità, i soggetti hanno ripreso la loro vita sessuale ed è aumentato significativamente il tempo di eiaculazione.
  • Predisposizione genetica: L’eiaculazione precoce, nel 28% dei casi, è dovuta a una predisposizione genetica. In questo caso, è opportuno verificare se c’è familiarità verso questa patologia con i propri parenti.

Ricorda di rivolgerti sempre a un medico se il problema persiste e di non fare mai delle autodiagnosi. Su internet si possono trovare molte informazioni per conoscere il problema, ma non sostituirti mai a un medico o a uno specialista nella scelta della terapia o dei rimedi.

Rimedi

Eiaculazione precoce rimedi

L’eiaculazione precoce è curabile? Ci sono dei rimedi efficaci? Assolutamente sì! Nella maggior parte dei casi si tratta di un disturbo curabile! Di solito la terapia viene decisa da un sessuologo o dal medico che danno indicazioni precise in merito. Poiché, come abbiamo visto, le cause possono essere psicologiche o organiche, ne consegue che i rimedi possono essere di due tipi: psicologici o farmacologici.

Rimedi psicologici

I rimedi psicologici sono mirati a prolungare la durata del rapporto e a ritardare l’eiaculazione. Si tratta di esercizi semplici che il soggetto può svolgere in autonomia per migliorare le proprie prestazioni.

  • Masturbazione: Il sessuologo può spiegare al soggetto come praticare regolarmente una masturbazione mirata al trattamento dell’eiaculazione precoce. La masturbazione è un efficace rimedio, purché praticata correttamente, che può abituare l’uomo a controllare e ritardare l’eiaculazione!
  • Esercizi di Kegel: Si tratta di esercizi specifici che rinforzano i muscoli del pavimento pelvico e che migliorano il controllo dell’eiaculazione. Tonificare il basso ventre, infatti, ha un impatto positivo sulla salute della prostata e agisce positivamente sull’eiaculazione precoce!
  • Tecniche di rilassamento: Alcuni esercizi di rilassamento e respirazione aiutano nel controllo dell’eiaculazione perché migliorano il rapporto con il proprio corpo. Per esempio, lo yoga, il training autogeno e la mindfulness sono tutte tecniche che aiutano a prendere il controllo del proprio corpo e, di conseguenza, hanno effetti benefici anche sul controllo dell’eiaculazione.

Rimedi farmacologici

In alcuni casi, può essere opportuno associare alla terapia psicologica anche quella farmacologica, sempre su consiglio del medico o di uno specialista. Quali sono i farmaci che, in questo caso, vengono in nostro aiuto?

  • Antidepressivi: I farmaci antidepressivi vanno ad agire sulla componente psicologica in modo più mirato ed efficace. Questo trattamento è particolarmente indicato quando il soggetto soffre di eiaculazione precoce da molto tempo e si è abituato a questa condizione anche a livello psicologico. Inoltre, gli antidepressivi agiscono sull’umore, sull’ansia e sullo stress che, come abbiamo visto, incidono notevolmente sulla durata dei rapporti sessuali!
  • Creme anestetizzanti: Per ridurre la sensibilità del pene in modo da ritardare l’eiaculazione, si possono anche applicare delle creme anestetizzanti a base di lidocaina o benzocaina. Si tratta di prodotti che non hanno effetti collaterali sulla salute e che possono aiutare notevolmente nel trattamento di questa problematica. Esistono alcuni tipi di preservativi che contengono un lubrificante anestetizzante appositamente per questo motivo!

Ricorda che le dimensioni del pene non hanno nulla a che vedere con l’eiaculazione precoce! Alcuni uomini che psicologicamente si sentono in imbarazzo o poco virili a causa delle dimensioni del pene possono sperimentare l’eiaculazione precoce ma questo è dovuto esclusivamente a fattori psicologici e non fisici!

Trucchi

Eiaculazione precoce trucchiazione precoce trucchi

Esistono dei trucchi che possono aiutarci ad affrontare l’eiaculazione precoce? Ci sono dei modi per ottenere dei risultati in poco tempo e per vivere rapporti lunghi e appaganti con la propria partner? Esistono dei sex toys che vengono in nostro aiuto e che sono molto utili nel trattamento di questa problematica:

  • Fleshlight: I fleshlight sono dei masturbatori studiati appositamente per l’uomo. In che modo possono rivelarsi utili? Per affrontare l’eiaculazione precoce bisogna imparare a gestire l’eiaculazione e, quindi, ad aumentare la propria resistenza durante i rapporti sessuali. Se non hai la possibilità di fare pratica con un partner, i fleshlight riproducono fedelmente l’anatomia di una vagina e puoi usarli ogni volta che desideri per allenarti a ritardare l’orgasmo!
  • Preservativi: I preservativi tendono a diminuire la sensibilità maschile e a prolungare la durata del rapporto sessuale. In particolare, esistono i preservativi ritardanti che contengono un lubrificante anestetizzante a base di benzocaina che agisce sul pene esattamente come una crema anestetizzante. Ecco un modo semplice e discreto per aumentare la propria resistenza con il minimo sforzo!
  • Guaine falliche: Ecco il sex toy per eccellenza pensato per prolungare la durata dei rapporti sessuali! Le guaine falliche sono dei rivestimenti che vengono infilati sul pene e che formano una sorta di custodia aumentando le dimensioni del membro e riducendo la sua sensibilità durante la penetrazione. Un modo semplice per amplificare il piacere della partner e per eliminare tutti i blocchi psicologici: sentirsi virili è molto importante per rilassare la mente e non farsi prendere da inutili ansie da prestazione!
  • Anelli per il pene: Gli anelli per il pene sono un dispositivo molto semplice ma anche molto efficace, per prolungare il rapporto sessuale. Si tratta generalmente di anelli in gomma da posizionare alla base del pene i quali, attraverso la costrizione, mantengono il flusso sanguigno nel pene, favorendo così il mantenimento dell’erezione. Piuttosto economici e per niente ingombranti, esistono anche nelle versioni vibranti per dare più piacere alla partner.

Ricorda che l’eiaculazione precoce è un fenomeno che ha un impatto anche sulla vita di coppia! In quanto partner, è importante non far pesare questa condizione al tuo uomo e, anzi, impegnati a supportarlo e aiutalo ad affrontare insieme la situazione. Sostenere il partner dal punto di vista psicologico è fondamentale per eliminare il problema o si rischia di intensificarlo!

Conclusione

L’eiaculazione precoce è un disturbo che colpisce molti uomini e che ha un forte impatto sulla psicologia dell’individuo e sulla vita sessuale della coppia. Le cause sono tante e varie, ma principalmente si individuano problemi psicologici quali ansia e problemi all’interno della coppia come fattore scatenante.

Affrontare questo problema non è mai semplice e spesso è anche difficile convincere il partner a parlarne perché è motivo di disagio e di imbarazzo. Tuttavia, esistono molti metodi validi ed efficaci per affrontare concretamente il problema e per risolverlo con l’aiuto di uno specialista. L’eiaculazione precoce si può sconfiggere per sempre? Sì! Tra i partner deve esserci un’ottima affinità per affrontare insieme il problema che, assolutamente, non deve essere motivo per sminuire il compagno o per aggredirlo psicologicamente.

Esistono diverse tipologie di sex toys che hanno una notevole efficacia nel trattamento di questo disturbo e che funzionano come dei veri e propri “boost” sulla psicologia maschile. Con pazienza, impegno e l’attitudine mentale giusta, entrambi i partner possono tornare a vivere una vita sessuale appagante e soddisfacente!