Le 8 Migliori Posizioni Sessuali Per Peni Di Grandi Dimensioni

Come intensificare al massimo il piacere quando il tuo partner è super dotato!

Le 8 Migliori Posizioni Sessuali Per Peni Di Grandi Dimensioni
INDICE

Un pene di grandi dimensioni può rivelarsi un enorme vantaggio all’interno della coppia, per entrambi i partner. Infatti, le dimensioni del membro maschile non influiscono solamente sull’autostima dell’uomo e sulla sua virilità, ma giocano un ruolo molto importante anche nella vita sessuale con la compagna.

Un pene in formato “big” può raggiungere tutti i punti giusti senza grandi difficoltà, il famosissimo punto G è finalmente accessibile e puoi sperimentare degli orgasmi intensi e prolungati!

Quindi, come sfruttare al meglio tutta l’attrezzatura del tuo partner? Esistono delle posizioni sessuali consigliate per chi ha peni di grandi dimensioni?

Le donne amano davvero i peni di grandi dimensioni è si tratta solo di una leggenda metropolitana? Ebbene sì, per una relazione stabile e duratura le donne preferiscono un membro di dimensioni leggermente al di sopra della media, mentre per i rapporti occasionali questo aspetto non è considerato rilevante, anzi, sembra che un grande pene possa aumentare il rischio di contrarre malattie sessualmente trasmissibili.

Ma perché un grande membro è così ambito? Perché con un partner superdotato tutto è possibile! Concedetevi una buona dose di lubrificante e date il via alla sperimentazione: sesso orale, sesso anale, posizioni sessuali stravaganti, non c’è nulla che non si possa fare con un pene di grandi dimensioni. Prendetevi del tempo per capire cosa piace a entrambi e… Via libera al divertimento!

Le migliori posizioni sessuali per peni di grandi dimensioni

Esistono delle posizioni sessuali consigliate per i superdotati per portare la partner all’apice del piacere? Assolutamente sì! E non solo: esistono anche dei consigli per migliorare il sesso orale e per sfruttare al meglio il gioiello del partner. Vediamo insieme come migliorare il sesso di coppia quando il partner ha un membro di grandi dimensioni.

1. Posizione dell’amazzone

Questa posizione permette alla donna di prendere le redini del rapporto e di decidere quanto approfondire la penetrazione. La posizione dell’amazzone è consigliata perché permette una penetrazione profonda e, nel caso di un pene grande, bisogna dirlo, il piacere si intensifica!

Inoltre, in questa posizione i partner possono guardarsi faccia-a-faccia e questo è un aspetto che facilita l’orgasmo femminile perché le donne prediligono nettamente le posizioni in cui possono mantenere il contatto visivo con il partner.

2. Posizione del cucchiaio

Questa posizione permette all’uomo di penetrare la donna da dietro con la massima profondità senza rinunciare alla stimolazione delle altre zone erogene.

Con le mani, infatti, il partner può concentrarsi sui capezzoli o sul clitoride per regalare un piacere aggiuntivo alla propria donna. La posizione del cucchiaio è una delle preferite dalle donne perché, anche se non c’è contatto visivo tra i partner, è considerata una posizione romantica in cui l’uomo può abbracciare e stringere a sé la donna.

A questo proposito, non bisogna dimenticare che per la donna raggiungere l’orgasmo è soprattutto un fattore mentale piuttosto che fisico e il buon rapporto tra i partner è un ingrediente essenziale.

3. Posizione dell’altare dell’amore

Questa posizione è molto amata dagli uomini perché consente di godere appieno delle grazie della propria partner e, si sa, la vista gioca un ruolo molto importante nell’eccitazione maschile! Nell’altare dell’amore la donna si posiziona sdraiata supina su un letto o sopra il tavolo e l’uomo la penetra restando in piedi o in ginocchio.

Questa posizione permette anche di sperimentare con i sex toys perché il clitoride è interamente a portata di mano. L’uomo può divertirsi stuzzicandolo con le dita o, perché no, con un succhia clitoride.

Il vantaggio di questa posizione è che rende più accessibile il punto G perché l’angolazione della penetrazione permette al pene di premere sulla parte anteriore della vagina dove è situato il G-spot.

4. Posizione della scimmia sospesa

Questa posizione consente di vivere emozioni davvero intense, a patto che i partner abbiano la forza necessaria per sostenerla a lungo. Per semplificare la posizione della scimmia sospesa, la donna può anche sedersi sulla cucina o sul tavolo e sporgere dal bordo con il bacino, in questo modo entrambi i partner non dovranno sostenersi a vicenda con le braccia.

La donna avvolge le cosce attorno al bacino del partner e si lascia guidare dal ritmo che lui decide. Il vantaggio di questa posizione è che più le spinte sono intense e più la penetrazione è profonda, con tanto piacere da parte di entrambi.

Inoltre, nella posizione della scimmia sospesa i partner si guardano in viso e possono abbracciarsi e baciarsi a volontà per un perfetto mix di coccole e passione.

5. Posizione della maniglia

Questa posizione è perfetta per dedicarsi al sesso anale con il proprio partner. Infatti, la posizione della maniglia è considerata una postura romantica, l’uomo può abbracciare la propria donna e iniziare a penetrarla lentamente assecondando i tempi della partner.

Entrambi sono in ginocchio e la donna si siede sul proprio uomo, si consiglia di utilizzare una buona dose di lubrificante anale per agevolare la penetrazione.

Questa posizione è adatta anche ai principianti perché permette alla donna di decidere la profondità della penetrazione e anche il ritmo, il giusto mix per iniziare il sesso anale senza timore e lasciandosi andare completamente tra le braccia del proprio partner.

La penetrazione anale, infatti, è considerata dalla donna un gesto molto intimo e riservato esclusivamente ai partner davvero importanti.

6. Posizione dell’elefante

Questa posizione è ideale per chi ha un pene di grandi dimensioni perché permette di mantenere un ritmo sostenuto senza rischiare di interrompere la penetrazione.

Chi ha un pene di dimensioni normali, infatti, potrebbe trovare questa posizione scomoda o poco profonda, ma questo aspetto non riguarda i super dotati! La donna può inclinare il bacino o posizionare un cuscino per il sesso sotto la pancia per aumentare o diminuire l’angolo di penetrazione.

La posizione dell’elefante è piuttosto impegnativa per l’uomo perché deve fare forza sulle braccia per regolare le spinte, ma la donna può venire in suo aiuto piegando leggermente le gambe e facilitando la penetrazione.

7. Posizione della sedia

Questa posizione è piuttosto insolita ma regala sensazioni davvero intense se la si esegue correttamente. L’uomo si siede sulla sedia inginocchiandosi e la donna si posiziona di fronte a lui accavallando le gambe sui braccioli della sedia.

In questo modo, le cosce della partner sono ben divaricate e l’uomo ha libero accesso alla vagina e al clitoride. Bisogna sfruttare la forza delle braccia per restare bene in equilibrio e per sostenere il ritmo della penetrazione, la donna può divaricare le gambe a piacere e può anche regolare la profondità della penetrazione variando l’inclinazione del bacino.

A chi piace sperimentare, questa è una posizione indimenticabile, a patto che lui abbia un pene di dimensioni notevoli!

8. Sesso orale

Il sesso orale con un partner super dotato inizialmente può spaventare, soprattutto quando si è alle prime armi. Un blowjob perfetto richiede che la donna assapori tutto il pene, dalla punta alla base, ma non sempre è così semplice!

In questo caso, il consiglio è quello di far sedere il partner e di concentrarsi sul glande con la lingua, sfruttando la mano per amplificare le sensazioni. Non è obbligatorio inserire tutto il pene in bocca, arriva fin dove riesci e poi aiutati con le mani per completare il lavoro.

Il partner sarà estremamente soddisfatto e potrebbe ricambiare il piacere stuzzicando i capezzoli della partner con le dita o con delle pinze per capezzoli.

Conclusione

Il tuo partner è super dotato? Non sai che posizioni adottare a letto per soddisfarlo appieno? Esistono delle posizioni consigliate che permettono di sfruttare al massimo la lunghezza del pene maschile… Perché non approfittarne?

Considerando che la lunghezza media del pene dell’uomo italiano è di circa 15,35 centimetri, chiunque abbia un membro di dimensioni maggiori può considerarsi super dotato!

Le posizioni che abbiamo consigliato in questo articolo permettono di approfondire la penetrazione e di regalare angolazioni del tutto nuove e inesplorate durante i rapporti sessuali, un plus che non tutti possono permettersi.

Avere qualche centimetro in più è un ottimo punto di partenza per la coppia per sperimentare a letto e trovare quelle posizioni che più soddisfano entrambi i partner, per non parlare del punto G che finalmente viene stimolato a dovere. Il tuo uomo sarà fiero della sua virilità e tu non potrai che esserne felice e pienamente soddisfatta.

Hai trovato questo articolo utile?