Massaggio Tantra Per Donna: Istruzioni – E Buone Ragioni – Per Praticare Il Tantra Yoni Alla Tua Lei

Ecco un'esperienza sensoriale senza precedenti che renderà ancora più speciale il tuo rapporto di coppia!

Massaggio Tantra Per Donna
INDICE

In vena di novità? Il sesso fine a se stesso non ti basta più? Se ti senti pronto/a ad esplorare nuovi confini della sessualità e desideri intensificare l’unione con la tua partner, allora sei pronto/a a praticare il massaggio tantra Yoni alla tua lei! Pur essendo concentrato nella vagina, il massaggio Tantra Yoni non è semplice masturbazione, ma un’antica tecnica tantrica usata non solo per “stimolare i sensi proprio lì”, ma anche per ritrovare il benessere del proprio equilibrio psicofisico, allontanare le tensioni accumulate e (ri)trovare l’armonia interiore attraverso ritmi più “umani”.

Se di Yoni Massage (ovvero massaggio di vulva e vagina) ne sai poco o nulla, allora sei nel posto giusto! Qui potrai iniziare a conoscere tutti i segreti per effettuare un massaggio Yoni con tocco da professionista. Una cenetta romantica? Un mazzo di fiori? No, sorprendi la tua partner con un massaggio inedito, mai provato prima! Riuscirai a farle raggiungere l’orgasmo? Niente ansia da prestazione! Nel massaggio Yoni l’orgasmo non è vissuto come punto d’arrivo obbligato. Infatti, in questo “viaggio sensoriale” la donna godrà di ogni piccolo movimento percepito, dall’inizio alla fine. Curioso/a? Continua la tua lettura e diventa esperto/a di tantra Yoni.

Sesso tantrico e Tantra Yoni: di cosa si tratta?

Il sesso tantrico (approfondisci l’argomento attraverso il nostro articolo “Sesso Tantrico: come praticarlo e quali benefici comporta“), è consigliato a tutte le coppie che sentono la necessità di raggiungere un appagamento fisico e sentimentale totalizzante attraverso un rapporto capace di andare oltre la mera ricerca dell’orgasmo come atto finale. Il sesso tantrico non è solo una tecnica, ma una vera e propria filosofia dell’amore che aiuta la coppia a vivere l’intimità in modo più profondo, anche grazie a delle specifiche pratiche sessuali. Il tantra – noto come lo yoga del sesso – è una disciplina indiana molto antica oggi particolarmente nota in Occidente per lo stato di estasi che permette di raggiungere.

Con il sesso tantrico è possibile vivere l’amore in maniera piena, riscoprendo l’energia maschile e quella femminile. Oltre ad essere messo in pratica attraverso posizioni sessuali specifiche, il sesso tantrico invoglia i partner a baciarsi ed accarezzarsi reciprocamente fino a sentirsi parte l’uno dell’altra. La cosiddetta illuminazione spirituale di coppia si raggiunge andando oltre le dinamiche del sesso vissuto in maniera “tradizionale”, concentrandosi anche sul dare piacere all’altro.

Infatti, nel sesso tantrico sono previsti dei massaggi – spesso erroneamente classificati come delle semplici pratiche di masturbazione – mirate esclusivamente al piacere del partner. Tra questi vi sono il massaggio tantra Lingam – interamente dedicato all’uomo – e lo Yoni Massage, il massaggio femminile ormai trend del settore wellness, specificatamente realizzato su misura dell’organo sessuale femminile (non a caso, il termine Yoni in sanscrito significa “luogo sacro” e indica proprio i genitali femminili).

Cos’è il massaggio Yoni?

Il massaggio Yoni è un tipo manipolazione della zona vaginale appartenente alla tecnica Tantra. Esso viene praticato per rilassare e “sciogliere” tutte le tensioni accumulate nelle zone erogene femminili, aiutando la donna a liberarsi dalle inibizioni, a ridurre l’ansia e a creare maggiore sintonia tra mente e corpo.

Diversamente dal classico massaggio erotico – masturbazione eseguita dal partner o dalla donna stessa con il solo scopo di raggiungere l’orgasmo – il Tantra Yoni massage va a stimolare vulva e vagina attraverso un massaggio profondo capace di raggiungere i punti più sensibili, in modo da liberare il potenziale femminile inespresso. Tutto ciò, ovviamente, aiuta la donna anche ad ottenere il massimo da tutte le sensazioni legate all’orgasmo.

In Occidente il massaggio Yoni ha raggiunto la popolarità anche grazie a star come Gwyneth Paltrow (che con le sue Yoni Egg ha guadagnato un bel po’ di soldi per poi rimediare una multa da 146.000 dollari per pubblicità ingannevole), e la crescente diffusione dei centri massaggio in cui un massaggio Yoni può costare la bellezza di 200 euro. La buona notizia? Anche se non sei un/a professionista del massaggio – attraverso i consigli di MyBeautik – sarai tu stesso/a a soddisfare la tua lei con il massaggio Yoni, nell’intimità delle pareti domestiche. Vediamo insieme come!

Premessa: il massaggio Yoni è un momento interamente dedicato alla donna, che non prevede reciprocità. Il tuo compito sarà quello di far vivere appieno questa esperienza alla tua partner senza creare alcuna aspettativa. Infatti, il massaggio Yoni non è finalizzato all’orgasmo. Ovviamente, questo può essere raggiunto (anche multiplo) come sorta di “effetto collaterale” molto piacevole. Tuttavia, la donna non dovrà in alcun modo sentire alcun tipo di pressione. Il tutto comincerà e finirà con il suo percorso sensoriale personale, con o senza orgasmo/i.

L’importanza della respirazione

Come già ampiamente dimostrato attraverso diversi studi, il controllo della respirazione riveste un ruolo importantissimo per quanto riguarda il raggiungimento di diversi benefici per corpo e mente, proprio come avviene con lo yoga, pratica ascetica e meditativa strettamente connessa al tantra.

Per rendere più efficace lo Yoni, la donna che riceve il massaggio dovrà respirare secondo dei ritmi precisi, in modo tale da rilassare completamente corpo e mente. Ecco alcune tecniche di respirazione consigliate dal sito Healthline:

  • La respirazione 4-7-8: si tratta di una tecnica di respirazione che aiuta a rilasciare la tensione e rilassare il corpo. La si può provare sia da soli che insieme al partner, sincronizzando il respiro. Per praticarla nel modo corretto si dovrà espira attraverso la bocca, chiudere la bocca e inspirare piano attraverso il naso, contando mentalmente fino a 4. Trattenere il respiro e contare fino a 7. Espirare completamente dalla bocca, questa volta contando fino a 8. Ripetere il tutto altre 3 volte per un totale di 4 cicli.
  • Il conteggio dei respiri: ecco un’altra tecnica di respirazione – utilizzata anche nella meditazione – che permette di liberare la mente e connettersi con il proprio corpo. Per farla nel modo corretto si dovranno chiudere gli occhi e respirare seguendo il seguente ritmo: inspira e conta sino a 1 mentre espiri. Alla successiva espirazione, conta fino a 2. Procedere fino a contare sino a 5. Ripetere il ciclo di respirazione senza permettere alla mente di iniziare a vagare, per almeno 10 minuti.

Dalla teoria alla pratica: ecco come effettuare il massaggio Yoni alla propria partner

Ci siamo, è finalmente arrivato il momento di mettere “le mani in pasta”. O quasi; prima di iniziare a praticare il massaggio Yoni alla tua bella dovrai preparare ambiente e atmosfera. L’ambiente – inutile dirlo – dovrà trasmettere calma e serenità. L’illuminazione – se artificiale – dovrà essere soffusa, meglio se resa più intima da alcune candele profumate. Se si tratta di luce naturale, invece, meglio chiudere le tende o abbassare leggermente le tapparelle. Una luce a giorno potrebbe mettere in imbarazzo la partner.

Oltre alle candele si potrà “riscaldare” l’ambiente con essenze profumate, cuscini e musica di sottofondo (da scegliere con particolare attenzione! Prediligi pezzi strumentali coinvolgenti ma allo stesso tempo rilassanti, come quelli comunemente ascoltati durante la meditazione). Siete dei romanticoni? Dei petali di rosa sparsi sul letto (o sul tappetino da yoga, se il letto dovesse risultare troppo morbido), renderanno ancora più magico il tuo primo massaggio vaginale tantrico!

E ora passiamo agli accessori. Oltre a oli profumati e candele avrai bisogno di un buon lubrificante. Sceglilo commestibile (scopri i migliori lubrificanti ai gusti qui) se intendi anche effettuare il cunnilingus. Non dimenticare che il massaggio Yoni viene praticato in totale nudità! La temperatura ideale della stanza in cui andrai ad effettuare il massaggio alla tua lei dovrà aggirarsi attorno ai 25°C.

Assicura la massima igiene! Non tralasciare il lato igienico è importantissimo. Perciò lava accuratamente le tue mani e controlla che le unghie siano corte e ben pulite. Fatto tutto? Allora fai adagiare in posizione supina la tua dama e segui attentamente tutti i passaggi per effettuare il massaggio Yoni correttamente:

  • Prepara il suo corpo con un massaggio total body: non andare dritto alla meta! Esegui un massaggio sensuale su tutto il corpo effettuando dei movimenti circolari con i palmi delle mani, iniziando dal collo per poi passare a spalle, arti superiori, tronco e arti inferiori. Durante questa fase di riscaldamento dovrai evitare di avvicinarti alla vagina. Si consiglia vivamente l’utilizzo di un olio per massaggi, (scopri quello più adatto alla tua lei attraverso la nostra selezione dei 12 migliori oli per massaggi sensuali).
  • Ora massaggia la sua Yoni: applica il lubrificante sui palmi e riscaldalo leggermente sfregando le mani tra loro. Inizia a massaggiare la vulva e tutta la zona che circonda il clitoride. Secondo l’esperto di tecniche tantriche Alexey Kuzmin, il tocco non dovrà mai essere eccessivo, rigido e ripetitivo, ma sarà costituito da un insieme di movimenti diversi. Questi andranno a stimolare alcune aree sensibili situate nella vagina, che ovviamente possono variare da persona a persona.

I movimenti da eseguire con le mani

  • Esegui dei cerchi: premi leggermente, usando tutte le dita, monte di venere e/o clitoride, eseguendo dei piccoli cerchi. Si tratta di un movimento generalmente molto gradito dalle donne!
  • Pratica il tapping: esegui un leggerissimo tamburellare con la punta delle dita su tutta la vagina.
  • Pratica lo squeezing: attraverso questa tecnica le labbra vaginali vengono delicatamente stimolate attraverso una sorta di “spremitura” molto delicata, per poi essere tirate leggermente.
  • Scivola via: le tue dita dovranno scivolare dall’alto al basso e viceversa, andando ad accarezzare tutto l’organo sessuale femminile. Nessun punto dovrà essere trascurato.
  • Friziona: questa tecnica scatenerà una sensazione di estremo piacere. Tieni delicatamente il clitoride tra il pollice e l’indice per poi frizionarlo con leggeri quanto irresistibili movimenti stimolanti.
  • Penetra con le dita: effettuando questa manovra andrai ad esplorare e stimolare la cavità vaginale e quindi il fantomatico punto G, utilizzando due dita. Esegui questa parte del massaggio solo quando la vagina risulterà naturalmente lubrificata. In questo modo si è certi di agire sul punto erogeno più sensibile proprio nel momento giusto.

E se non riesco a farla venire? Come già accennato precedentemente, il massaggio Yoni non viene praticato per raggiungere l’orgasmo. Il concetto di sessualità nella filosofia tantrica non pone come “happy ending” l’orgasmo! Ogni sfioramento, ogni contatto tra la tua mano e l’organo sessuale della tua partner dovrà procurare beatitudine e intenso piacere. Si tratta di un modo di celebrare l’amore e l’unione tra due persone a cui noi occidentali non siamo abituati ma che, con il tempo e la pratica, può aiutare sia la donna che l’uomo a raggiungere un trasporto tale da essere paragonato all’estasi.

Tuttavia, se hai difficoltà a far raggiungere l’orgasmo alla tua partner – oltre a trovare tutte le dritte su come far venire una donna, su MyBeautik troverai anche una vasta gamma di sex toys studiati appositamente per stimolare clitoride e punto G, come i succhia clitoride e i vibratori per punto G.

I benefici del massaggio Yoni in breve

  • La donna ottiene orgasmi più intensi
  • Aiuta a migliora la complicità di coppia
  • Aiuta a riconnettere corpo e mente
  • Permette di rilassare i muscoli vaginali eventualmente contratti
  • Consente di superare meglio eventuali blocchi emotivi causati da timidezza, vergogna, traumi, ecc.

Conclusione

Desideri rendere il rapporto con la tua compagna ancora più intimo? Introduci nella vostra routine erotica il massaggio Yoni; un approccio alla stimolazione della vagina che non prevede l’orgasmo come tappa obbligata, (seppur ben gradita quando presente). Il massaggio Yoni, così come il sesso tantrico, ci aiuta ad aprire cuore e mente per entrare in contatto con la nostra parte più vera e per (ri)trovare l’armonia con se stessi e con il partner. Ricorda che nel Tantra la sessualità è vista come una parte sacra della nostra esistenza.

Se anche la tua dolce metà dovesse sentirsi attratta da questo “nuovo” modo di vivere la sessualità – nato in India intorno al 400 a.C. – allora potrai proporle il massaggio Yoni. Magari ne sarà così entusiasta che, per ringraziarti, vorrà subito praticarti il massaggio Lingam, l’equivalente del massaggio Yoni, questa volta completamente dedicato all’uomo, (per approfondire l’argomento leggi il nostro articolo “Massaggio Tantra Per Uomo: Come Praticare Il Tantra Lingam e Fargli Raggiungere Orgasmi Multipli“).

E se invece il sesso tantrico non dovesse scaturire in te il successo sperato? Niente e nessuno ti impedirà di tornare all’inossidabile handjob. Noi però ti consigliamo vivamente di non limitarti alla sola “Federica mano amica”. Oggi ci sono tantissimi altri modi di raggiungere l’apice del piacere, perché no, anche attraverso i sex toys!