Tipi di orgasmo che ogni donna dovrebbe conoscere (e avere)

Gli 8 tipi di orgasmo femminile... Sicuro di conoscerli tutti?

Tipi di orgasmo che ogni donna dovrebbe conoscere
INDICE

L’orgasmo è la parte più importante del rapporto sessuale e ricopre anche un ruolo fondamentale nella nostra vita perché benessere fisico e psicologico sono strettamente collegati. Purtroppo, per le donne non è sempre facile raggiungere l’orgasmo, soprattutto quello vaginale!

Molte persone soffrono una condizione detta anorgasmia nella quale vivono l’incapacità di sperimentare l’orgasmo, con conseguente insoddisfazione e stress personale… Ma è davvero così? Fortunatamente esistono diverse tipologie di orgasmo, il nostro corpo è un sistema molto complesso e può essere stimolato in tantissimi modi diversi. Ricorda che non siamo tutte uguali, ognuna di noi ha delle preferenze sessuali e delle zone più o meno sensibili. Sperimenta tutti i tipi di orgasmo e scopri quali sono le zone che fanno impazzire il tuo corpo!

Tutto quello che devi sapere sull’orgasmo

Un rapporto sessuale e soddisfacente deve necessariamente raggiungere l’apice del piacere per potersi definire perfetto. Cosa succede nel nostro corpo quando viviamo un orgasmo?

  • Aumenta la sudorazione
  • Accelera il battito cardiaco
  • Aumenta la pressione sanguigna
  • Aumenta le frequenza respiratoria
  • Si contraggono i muscoli pelvici
  • Aumenta la secrezione di ormoni

Tutte queste sensazioni sono assolutamente fisiologiche e non devono allarmare, è il nostro corpo che si prepara per raggiungere il culmine del piacere!

Lo sapevi che l’orgasmo ci rende felici? È proprio così! Durante il sesso e i preliminari, nel nostro corpo vengono prodotte alcune sostanze come l’ossitocina, la dopamina e la serotonina che riducono i livelli di stress e aumentano il benessere e la felicità!

Qual è la frequenza media ideale? Ogni quanto dovremmo vivere un orgasmo per poter definire la nostra vita sessuale nella norma? Secondo un sondaggio, la frequenza media femminile relativa all’orgasmo è questa:

  • Il 4% delle donne ha avuto un orgasmo ogni giorno negli ultimi 3 mesi
  • Il 42% delle donne ha avuto un orgasmo una volta a settimana negli ultimi 3 mesi
  • Il 28% delle donne ha avuto un orgasmo una volta al mese negli ultimi 3 mesi
  • Il 6% delle donne ha avuto un orgasmo meno di una volta al mese negli ultimi 3 mesi

Quindi, possiamo dire che la frequenza media è di circa un orgasmo ogni 2 settimane! Considerando che il 34% delle donne fa sesso con il partner poche volte al mese… I conti tornano! Ma siamo sicuri che il nostro partner conosca tutti i modi per portarci all’apice del piacere? Esploriamo insieme il complicato universo femminile e facciamo un po’ di chiarezza!

Ecco gli 8 tipi di orgasmo che devi assolutamente provare

È arrivato il momento di conoscere tutte le sfumature del piacere femminile! Le donne hanno la possibilità di vivere diverse tipologie di orgasmo, ma per sperimentarle bisogna, prima di tutto, conoscerle! Ecco gli 8 tipi di orgasmo che devi provare almeno una volta nella vita!

1. Orgasmo clitorideo

Orgasmo Clitorideo

Probabilità di successo: 90%

Il clitoride è la zona erogena più sensibile del corpo femminile e grazie alle innumerevoli terminazioni nervose è in grado di farci vivere orgasmi intensi e appaganti. Se stimolato correttamente, tutte le donne possono raggiungere l’orgasmo clitorideo! Anatomicamente, il clitoride è il corrispettivo del pene maschile e la sua stimolazione è ritenuta fondamentale per poter raggiungere l’orgasmo. L’orgasmo clitorideo è il più semplice da sperimentare e quello con la più alta probabilità di successo!

Come stimolare il clitoride

In che modo possiamo stimolare questa sensibilissima zona erogena?

  1. Masturbazione: L’orgasmo clitorideo è il più semplice da raggiungere durante la masturbazione! Non hai bisogno di nulla: sdraiati, rilassati e… Concentrati sui punti giusti! Puoi aiutarti pensando a qualcosa di erotico, non c’è limite all’immaginazione in questi casi, tutto è lecito! La stimolazione del clitoride utilizzando le dita, tue o del partner, permette di controllare al massimo i movimenti e di guidare il piacere fino al suo apice.
  2. Sesso orale: Il clitoride è la parte del corpo femminile sulla quale il partner si concentra per praticare il sesso orale! In questo caso, per la donna è un’esplosione di piacere, non devi fare altro che rilassarti e lasciarti sorprendere dai tocchi più o meno intensi che il tuo partner ti concede! Il sesso orale è molto eccitante anche per il tuo compagno, stimolare i tuoi genitali con la lingua è una pratica estremamente apprezzata da entrambe le parti!
  3. Sex toys: Esistono dei sex toys specializzati nella stimolazione clitoridea? Assolutamente sì! I succhia-clitoride sono dei piccoli dispositivi in grado di simulare perfettamente il sesso orale! Ne esistono diverse versioni, scegli tra gli Womanizer e i Satifyer quelli più adatti a te!

2. Orgasmo vaginale

Orgasmo Vaginale

Percentuale di successo: 75%

Ecco l’orgasmo per eccellenza che tutte noi desideriamo raggiungere durante il rapporto sessuale! In realtà, a differenza di quanto si possa pensare, l’orgasmo vaginale è molto più complesso da sperimentare rispetto a quello clitorideo. Se il 90% degli uomini conclude il rapporto sessuale con l’eiaculazione, solamente il 50% delle donne vive l’orgasmo vaginale! Come mai? È stato dimostrato che raggiungere l’orgasmo vaginale non è solamente una questione di stimolazione o di dimensioni del pene del partner, ma è molto associato al benessere della coppia! In sostanza, più la donna si trova a suo agio con il partner ed è psicologicamente appagata dalla relazione, maggiore è la probabilità di sperimentare un orgasmo vaginale!

Come stimolare la vagina

In che modo possiamo raggiungere un orgasmo vaginale?

  1. Penetrazione: La pratica più comune e diffusa di tutti i rapporti sessuali! La penetrazione è molto eccitante per la donna, ma nella maggior parte dei casi non è sufficiente per portare al climax. La donna, infatti, deve muovere il bacino in modo da trovare l’angolazione migliore e più sensibile… Non siamo tutte uguali! Dì senza paura al tuo partner cosa ti piace di più e sentitevi liberi di sperimentare nuove posizioni e penetrazioni più profonde!
  2. Stimolazione del punto G :Eccolo qui! Il famosissimo punto G che finalmente diventa realtà! Sono moltissime le donne che sognano di vivere la stimolazione del G-spot, ma come si fa a raggiungerlo? Il punto G è una zona che si trova nella parte anteriore della vagina e, nella maggior parte dei casi, è difficile da stimolare con il pene! Per raggiungere il punto G il pene dovrebbe avere una curvatura particolare che invece non possiede, per questo motivo solo attraverso alcune posizioni si riesce a stimolarlo! Quindi, è davvero così impossibile stimolare il punto G? No! Esistono dei vibratori per punto G che hanno la curvatura adatta per rendere questa stimolazione alla portata di tutti!

3. Orgasmo anale

Orgasmo Anale

Probabilità di successo: 10%

L’orgasmo anale è molto difficile da raggiungere e non sempre è ben visto all’interno della coppia. Nella nostra società, infatti, la penetrazione anale è ancora associata a pratiche erotiche trasgressive e non tutte le donne sono disposte a sperimentare questo tipo di stimolazione. In realtà, la penetrazione anale non deve spaventare: è importante avvicinarsi al sesso anale solamente quando ci si sente pronti e non, invece, su richiesta del partner! L’assenza di stress e paura verso il sesso anale è fondamentale per vivere la penetrazione della “backdoor” in modo piacevole!

Come praticare una penetrazione anale di successo

Quali sono gli accorgimenti da adottare per vivere una penetrazione anale intensa e indolore?

  1. Lubrifica adeguatamente la zona e il pene del partner con un buon lubrificante anale
  2. Allenati da sola o con il partner a dilatare l’orifizio anale in modo graduale con gli anal toys, disponibili in tutte le misure per fare pratica da principiante a esperto!
  3. Quando ti senti pronta, proponi al tuo partner il sesso anale e prova a vivere il tuo primo orgasmo anale!

4. Orgasmo dei capezzoli

Orgasmo Dei Capezzoli

Probabilità di successo: 20%

Il seno è una zona erogena che spesso non sfugge all’attenzione degli uomini ma che, allo stesso tempo, è sottovalutata! I capezzoli sono molto innervati e con la giusta stimolazione possono portare a orgasmi appaganti quanto quelli vaginali! Infatti, sembra che la stimolazione del seno, per quanto assente negli altri mammiferi, fosse una pratica già diffusa anche tra i nostri predecessori e che ricoprisse un ruolo importante nella sessualità dell’uomo!

Come stimolare il seno e i capezzoli

Di solito gli uomini amano stuzzicare i capezzoli! Con le mani o con la lingua, il partner può dedicarsi al seno femminile come più gli piace, a patto che non esageri! I capezzoli, infatti, sono zone estremamente sensibili e, soprattutto se stuzzicati con i denti, bisogna prestare attenzione a non sollecitarli con troppa foga! Esistono anche dei sex toys pensati per raggiungere l’orgasmo dei capezzoli: le pinze per capezzoli! Non temere, non sono dei gadget trasgressivi né spinti, è sbagliato associare le pinze per capezzoli esclusivamente al bondage, tutti possono farne buon uso!

5. Orgasmo nel sonno

Orgasmo Nel Sonno

Probabilità di successo: 10%

Lo sapevi? Anche le donne possono raggiungere l’orgasmo attraverso sogni erotici! Uno studio ha dimostrato che anche le donne, esattamente come gli uomini, sono soggette a cicli di eccitazione notturna e possono sperimentare l’orgasmo! Infatti, se in merito alle polluzioni notturne maschili sono stati fatti molti studi, c’è sempre stato molto scetticismo verso i “sogni bagnati” delle donne e per molti anni si è pensato che questa fosse solamente una prerogativa maschile. Finalmente sappiamo con certezza che anche le donne possono vivere orgasmi intensi durante il sonno, del tutto simili a quelli reali!

Come vivere un orgasmo nel sonno

In merito ai sogni, gli scienziati non hanno ancora le idee chiare: secondo le teorie più diffuse i sogni rappresentano i nostri desideri o ciò che, per motivi personali, cerchiamo di rimuovere. Chiaramente non abbiamo il controllo dei sogni e non è possibile decidere a comando quando avere un orgasmo nel sonno, tuttavia pensare a qualcosa di eccitante prima di andare a dormire può aiutare a favorire sogni eccitanti e coinvolgenti!

6. Orgasmo da fitness

Orgasmo da Fitness

Probabilità di successo: 20%

L’orgasmo da fitness è un piacere sessuale che alcune donne sperimentano durante l’attività fisica! Alcuni esercizi di fitness, infatti, coinvolgono i muscoli addominali e pelvici e, come risultato, producono delle piacevoli contrazioni che possono portare all’orgasmo! Si tratta di una tipologia di orgasmo davvero rara e anche insolita! Come si spiega tutto questo? Scientificamente non esistono ancora spiegazioni valide in merito, ma si pensa che alcuni muscoli pelvici presentino un collegamento con il clitoride, per questo motivo uno sforzo intenso può indirettamente provocare sensazioni piacevoli a livello clitorideo e vaginale!

Come provare un orgasmo da fitness

Non esiste un metodo universale per raggiungere questa tipologia di orgasmo. Ogni donna è diversa: alcune prediligono gli sforzi intensi mentre altre sono più stimolate da allenamenti delicati e meditativi come lo yoga. In generale, tutti gli sport che rinforzano la muscolatura pelvica e addominale possono rivelarsi ottimi per sperimentare l’orgasmo da fitness!

7. Orgasmo CUV

Orgasmo CUV

Probabilità di successo: 99%

L’orgasmo CUV è il più frequente! Molte di noi non sanno nemmeno di sperimentare questa tipologia di orgasmo, forse perché viene spontaneo e naturale stimolare contemporaneamente più zone erogene. Il segreto è tutto qui: a volte la stimolazione di una sola zona erogena non è sufficiente per raggiungere l’orgasmo! La “CUV-Zone” sta per “Clitourethrovaginal zone” che, nello specifico, comprende clitoride, uretra e vagina! La stimolazione contemporanea di queste tre aree provoca nel 99% delle donne un orgasmo a regola d’arte! Se senti che la sola penetrazione non è sufficiente per portarti al climax, parlane con il tuo partner, sarà felice di concentrarsi anche su altre zone erogene!

Come stimolare la zona CUV

Quali sono i modi migliori per stimolare più zone erogene contemporaneamente?

  • Da sola: Se hai bisogno di un aiuto aggiuntivo durante la masturbazione, puoi scegliere quei sex toys multifunzione che si concentrano su più zone! Per esempio, i vibratori rabbit e i vibratori con telecomando sono pensati per vivere il sesso in modo completo e appagante anche in solitudine!
  • Con il partner: Se durante il sesso orale il tuo partner vuole aggiungere un tocco di sollecitazione aggiuntiva, potete provare i vibratori da dito! Perfetti per stimolare la CUV-Zone! Con la lingua può soffermarsi sull’ingresso della vagina e con il piccolo vibratore può stimolare ampiamente il clitoride e l’ingresso dell’uretra!
  • Durante il rapporto: La sola penetrazione vaginale non è sufficiente per portarti all’orgasmo? Nessun problema: i vibratori per coppia servono appositamente per questo! Esistono moltissimi modelli diversi, a seconda dei tuoi gusti! Indossali durante il rapporto per godere di una stimolazione aggiuntiva e per sperimentare il fantastico orgasmo CUV!

8. Orgasmo multiplo

Orgasmo Multiplo

Probabilità di successo: 30%

Quante volte abbiamo sentito parlare dell’orgasmo multiplo? Ogni uomo sogna di portare la propria donna all’apice del piacere più volte in un solo rapporto… Ma è davvero possibile? Ebbene sì! Il 39% delle donne è in grado di sperimentare un orgasmo multiplo! La donna, proprio perché dispone di molte zone erogene e può sperimentare diverse tipologie di orgasmo, è in grado, con la giusta stimolazione, di raggiungere il climax più volte di seguito!

Consigli per sperimentare un orgasmo multiplo

Quindi, sembra proprio che l’orgasmo multiplo non sia affatto una leggenda come spesso si pensa! Quali sono i segreti per raggiungerlo?

  • Stimolare più zone erogene contemporaneamente
  • Alternare momenti di intensa stimolazione e brevi pause
  • Sfruttare i sex toys per aumentare il piacere
  • Dedicare molto tempo ai preliminari
  • Variare posizione sessuale con regolarità

Conclusione

Che dire, una vera rivoluzione tutta al femminile! Ognuna di noi presenta maggiore sensibilità in particolari zone del corpo, ovviamente non tutte siamo in grado di sperimentare tutte e 8 queste tipologie di orgasmo, ma conoscere il proprio corpo e fare esperienza è un ottimo modo per capire cosa fa per noi e per aiutare il partner a darci piacere.

Inizia a concederti una stimolazione aggiuntiva durante i momenti intimi da sola, poi potrai guidare il tuo compagno verso le zone che prediligi! Ricorda che nel sesso entrano in gioco anche molti altri fattori che possono incidere sulla buona riuscita del rapporto, per esempio lo stress e l’ansia.

Non demoralizzarti se non riesci al primo colpo a raggiungere l’orgasmo che desideri, non sempre è il momento adatto! Il nostro corpo sa cosa è meglio per noi e, se ci sono le condizioni giuste, ti regalerà sensazioni da urlo! Ogni donna è capace di ben 8 tipologie diverse di orgasmo… Tutte da esplorare!